RovigoBanca incontra la Scuola

La Scuola Secondaria di II Grado

RovigoBanca tra i banchi, per offrire ai giovani l’opportunità di prepararsi all’economia del prossimo futuro

 

 

 

Dirigenti scolastici e insegnanti guardano con interesse sempre crescente alla disponibilità manifestata da RovigoBanca di aiutare i giovani ad approfondire la conoscenza dei principali argomenti finanziari ed economici, invitando la banca ad avviare significative esperienze di collaborazione.

 

Nei Licei e negli Istituti di Istruzione Superiore a volte, in particolar modo con gli studenti che frequentano il biennio, vengono proposti incontri in classe indirizzati alla trattazione di temi squisitamente pedagogici e valoriali (Es. il risparmio, la cooperazione, la finanza etica, la pianificazione, la storia della moneta, etc.),

 

Altre volte le iniziative hanno una connotazione prettamente tecnica e sono dedicati alla presentazione dei principali prodotti bancari e assicurativi o all’illustrazione di aspetti peculiari dell’economia e della finanza.

 

Sempre più di sovente tali iniziative, soprattutto con gli studenti delle ultime classi degli Istituti di Istruzione Superiori, servono a far comprendere la necessità di acquisire una nuova cultura d’impresa e a stimolare un rapporto attivo tra i giovani e la realtà produttiva del territorio.

L’obiettivo è quello di porre l’accento sui concetti di capitale umano, di investimento e di rischio, cercando di offrire agli studenti una panoramica completa sull’impresa innovativa.

 

Nell’avvicinare gli studenti alla complessa realtà della gestione aziendale, non ci si limita a spiegare loro l’importanza delle idee nell’avvio di un’impresa innovativa ad alto contenuto tecnologico, ci si sforza altresì di chiarire ulteriori aspetti fondamentali, quali: che cos’è e come si redige un “Business plan”; in che modo finanziare una start-up; come realizzare nuovi investimenti per la propria impresa; cosa si intende per responsabilità sociale d'impresa.

 

Modulo 01 - Educazione al risparmio e all'uso consapevole e responsabile del denaro

Modulo 01 - Educazione al risparmio e all'uso consapevole e responsabile del denaro

Un approccio semplice e simpatico per scoprire attraverso l’utilizzo di fiabe, fumetti, cartoni e citazioni letterarie, il valore del lavoro e del denaro.

 

L’incontro, oltre a spiegare la differenza tra spese ordinarie e straordinarie, tra quelle necessarie e superflue, aiuterà a comprendere l’importanza del risparmio e l’utilità sociale delle banche.

Modulo 02 - Dal baratto a internet: monete, banconote e moderni sistemi di pagamento

Modulo 02 - Dal baratto a internet: monete, banconote e moderni sistemi di pagamento

Breve percorso storico economico per raccontare come si è passati dal baratto alla moneta e, dopo la nascita delle prime banche, all’invenzione della banconota.

 

L’incontro servirà anche per parlare di strumenti di pagamento diversi dal contante, di carte di credito, di bancomat e Pos, di moneta elettronica e di pagamenti effettuati con il cellulare.

Modulo 03 - La pianificazione finanziaria, tra "propensione" al risparmio e credito

Modulo 03 - La pianificazione finanziaria, tra "propensione" al risparmio e credito

Partendo dal concetto di Ciclo di vita e dall’analisi degli eventi che scandiscono le diverse fasi di transizione della famiglia, verrà trattato il tema del risparmio e del valore della pianificazione finanziaria per raggiungere gli obiettivi in modo efficace ed efficiente.

 

Ma come viene impiegato il risparmio? Chi “deposita” riceve in cambio una remunerazione, sotto forma di interessi. Chi raccoglie ha la disponibilità di quelle risorse, che può offrire sul mercato.

 

L’incontro, oltre a presentare quelli che sono gli strumenti di investimento di base (depositi a risparmio, certificati di deposito, pronti contro termine, conti correnti), servirà anche a spiegare quali sono i principali prodotti del mercato che consentono di soddisfare le diverse esigenze della vita.

Modulo 04 - Le diverse forme di investimento, il rischio e le regole di trasparenza

Modulo 04 - Le diverse forme di investimento, il rischio e le regole di trasparenza

Nel corso dell’incontro si cercherà di spiegare quali sono le forme d’investimento maggiormente utilizzate dai risparmiatori: azioni, fondi comuni, obbligazioni, buoni fruttiferi postali, assicurazioni sulla vita, fondi pensione, TFR e titoli emessi dallo Stato per finanziare il “debito pubblico”.

 

 

Nell’aiutare i ragazzi a meglio orientarsi nei meandri della finanza, si darà un’occhiata anche alla MIFID (Markets in Financial Instruments Directive), la direttiva europea in vigore dal 2007, promossa dalla Commissione con l’obiettivo di armonizzare la tutela degli investitori a livello europeo. Tra i suoi elementi chiave, l’obbligo per gli operatori professionali di fornire al potenziale cliente informazioni appropriate, complete, corrette, chiare e non fuorvianti, e offrire servizi che tengano conto della situazione individuale, in particolare mediante l’analisi del profilo di rischio.

Modulo 05 - Mutui & Credito al consumo: chi si indebita e perché

Modulo 05 - Mutui & Credito al consumo: chi si indebita e perché

Nel corso dell’incontro, oltre a valutare gli aspetti peculiari e tecnici sia del prestito che del mutuo, si parlerà di fabbisogni finanziari e di criteri di scelta tra le diverse forme tecniche disponibili. Nello spiegare la differenza tra prestiti a breve e a medio/lungo termine, si proverà a fare chiarezza su una serie di aspetti importanti quali: l'ammortamento; la tipologia del tasso d'interesse; il Taeg, ovvero il reale costo del finanziamento.

 

Sarà l’occasione per imparare a conoscere che cos’è una pratica fido, qual è il suo iter, come viene valutata dall’Ufficio Fidi di una banca. Si affronterà l’argomento legato alle garanzie: pegni, fidejussioni e ipoteche.

Modulo 06 - La Borsa, i mercati finanziari, le bolle speculative

Modulo 06 - La Borsa, i mercati finanziari, le bolle speculative

Nel corso dell’incontro si parlerà di Piazza Affari e del ruolo delle banche; di mercati e indici; di tipologie di contrattazioni e di titoli contrattabili.

 

Verranno, altresì, trattati anche argomenti quali la liquidità, l’efficienza informativa, la stabilità e la volatilità che sono i principali parametri dei mercati finanziari “intaccati” dall’high frequency trading, una modalità operativa basata sull’impiego di algoritmi che consentono di acquisire, elaborare e reagire alle informazioni di mercato con una velocità elevata.

Modulo 07 - Moneta elettronica, informatizzazione, digitalizzazione dei sistemi finanziari

Modulo 07 - Moneta elettronica, informatizzazione, digitalizzazione dei sistemi finanziari

L’incontro verterà sull’utilizzo delle nuove tecnologie applicate dalle banche nella gestione del rapporto con il cliente.

 

Dopo l’Home banking e l’internet banking, tra web e mobile banking, nuovi servizi multicanale vengono attivati per la PA, per le imprese e per il cittadino (pagamenti digitali, F24, fatturazione elettronica, Home Banking, PagoPA…).

 

In questo contesto diventa, altresì, importante conoscere l’esistenza della CAI (Centrale di Allarme Interbancaria), per comprendere le implicazioni di un uso non corretto dell’assegno e delle carte di pagamento; essere aggiornati sulle novità della Sepa riguardo al funzionamento del sistema dei pagamenti; conoscere le procedure per il monitoraggio finanziario.

Modulo 08 - L'alternativa del Credito Cooperativo, la finanza etica, la sfida di Agenda 2030

Modulo 08 - L'alternativa del Credito Cooperativo, la finanza etica, la sfida di Agenda 2030

Le Banche di Credito Cooperativo sono società cooperative senza finalità di lucro che si sviluppano nel periodo a cavallo tra la fine dell'800 e il nuovo secolo ad opera di cooperatori ispirati dal Magistero sociale della Chiesa cattolica che ebbe un ruolo determinante nello stimolare le fasce umili delle popolazioni rurali, per affrancarsi dalla miseria e dal fenomeno diffuso dell'usura.

 

Oltre a spiegare in cosa consista la diversità delle Banche di Credito Cooperativo rispetto al resto del sistema bancario, si parlerà di ruolo e funzioni delle banche; di responsabilità sociale d’impresa; di bilancio sociale; di cooperazione e mutualità.

Si parlerà anche di quelli che sono i principi della Finanza Etica e si spiegherà che cos’è il Microcredito.

 

Sarà anche l'occasione per parlare in modo semplice di Agenda 2030 e per spiegare gli obiettivi dello sviluppo sostenibile.

Documenti scaricabili